Progetti per il territorio
Una scuola più ampia per San Polo, un parcheggio funzionale per il capoluogo
Gli investimenti rispondono alle nuove esigenze della comunità

foto

vai ]

 

Progetti e cantieri - il territorio che cambia

Museo di Arte Sacra San FrancescoMuseo di Arte Sacra San Francesco

L’intervento di ampliamento e ristrutturazione del Museo di San Francesco ha il suo progetto esecutivo (in foto il relativo prospetto).Varata dalla giunta, l’opera acquisirà un profilo sempre più concreto passando dalla fase dello studio e dell’elaborazione dei prospetti a quella dell’assegnazione dei lavori. Nel progetto dell’ingegnere Lenci, il Museo di San Francesco appare ampliato di circa cento metri quadrati, superficie che deriva dall’intervento di ristrutturazione di alcuni ambienti un tempo abitativi presenti al primo piano e attigui all’edificio. Le nuove sale si integreranno con il resto del museo e saranno adibite non solo a spazi espositivi, ma anche a luoghi culturali dove allestire riunioni e conferenze.
Un nuovo look dentro e fuori l’edificio, dunque, che darà aspetto e funzioni diversi sia ai volumi interni, prevedendo altresì la ristrutturazione di alcuni ambienti che si trovano al piano terra, ovvero nel cortile interno al fabbricato, sia al prospetto esterno, i cui archi esistenti saranno riaperti per consentire una visuale più ampia. L’investimento, stimato in € 175mila, sarà possibile grazie al finanziamento stanziato dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Camminamenti pedonaliCamminamenti pedonali

Prevista la realizzazione di due camminamenti pedonali nel capoluogo e a Chiocchio che consentiranno di fruire di alcuni dei più importanti assi di collegamento in tutta sicurezza. Nella frazione di Chiocchio il percorso pedonale che si svilupperà sul lato destro della SRT 222 Chiantigiana (per chi la percorre in direzione Siena) permetterà di collegare la parte nord con quella sud. Dall’ufficio postale, infatti, il camminamento si estenderà fino all’ex macelleria contribuendo a risolvere un problema significativo determinato dall’assenza del marciapiedi su questo tratto di strada.
Uno strumento che oltre a fungere da trait d’union, da cerniera tra due aree distanti l’una dall’altra consentirà a cittadini e disabili di percorrere la Statale in sicurezza.
Inoltre, considerato il paesaggio mozzafiato che si può godere passeggiando lungo l’asse pedonale che si svilupperà alla stessa quota della strada regionale, è previsto che dalla demolizione del parapetto in pietra, necessaria per allargare alcuni tratti del percorso, sorga un terrazzo panoramico dove chiunque potrà sostare e ammirare, magari seduti su una panchina, la bellezza delle colline circostanti.
Il costo dell’opera si aggira intorno ai € 170mila e prevede altresì la realizzazione di nuovi corpi illuminanti. Passando al capoluogo, l’intervento interessa l’area di Viale Vanghetti, dove da tempo la popolazione aveva segnalato il problema di un difficile accesso da parte di pedoni e disabili a causa della mancanza di un marciapiedi che ne permettesse il passaggio lungo il lato dove sono poste le abitazioni. Il percorso avrà una larghezza di 1,50 e permetterà di percorrere il viale pedonalmente dall’inizio del centro abitato di Greve in Chianti fino al Palazzo della Torre. Nel pacchetto dell’intervento sono compresi la realizzazione dell’illuminazione pubblica, delle fognature stradali e la pavimentazione del tratto che dall’inizio di Viale Rosa Libri conduce all’ufficio postale.

In foto progetto di un camminamento.

Ufficio Lavori Pubblici:
Recapiti Tel. 055 8545235-248 - Fax 055 8544705
Posta elettronica lavori.pubblici@comune.greve-in-chianti.fi.it
Dove Palazzo della Torre - viale Vanghetti, 2 - 50022 Greve in Chianti (FI)
 
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!