È stato portato a termine il restauro dell’antico organo della Pieve di San Cresci da parte della prestigiosa ditta Vincenzo Mascioni di Cuvio (Varese)

foto

vai ]

 

Prodotti tipici - a spasso per Greve in Chianti

Il vinoChianti Classico

Il Chianti Classico è uno dei vini rossi italiani maggiormente conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo, al quale sono destinate fin dalla vendemmia le uve migliori.
Viene prodotto in una zona geografica in gran parte collinare della Toscana centrale, caratterizzata da differenti condizioni geologiche, fisiche e climatiche, compresa fra le province di Firenze e Siena, secondo un disciplinare di produzione definito nel secolo XIX da Bettino Ricasoli, l’uomo che riordinò anche la principale via di comunicazione del territorio, l’attuale S.R. 222 Chiantigiana.

Greve in Chianti si trova nel cuore di questo territorio
L’immagine del Gallo Nero che appare sul simbolo di questo vino vuole ricordare la leggendaria gara fra Senesi e Fiorentini per la definizione dei confini fra i due territori: artefici di questa competizione sarebbero stati due cavalieri partiti dalle rispettive città: segnale della partenza sarebbe stato il canto del gallo senese e di quello fiorentino.
Nella tradizionale arguzia fiorentina il gallo nero di questa città fu tenuto per diversi giorni digiuno ed al chiuso: cantò quindi con molto anticipo rispetto al gallo bianco senese amorevolmente accudito. Ed è così che i due cavalieri si incontrarono presso Fonterutoli (frazione di Castellina in Chianti), definendo i confini attuali del territorio del Chianti che porta quindi l’immagine dell’artefice primario di questa vittoria: il Gallo Nero.
Il nobile prodotto di queste colline si presenta di colore rosso rubino, tendente al granato con l’invecchiamento, di sapore armonico, asciutto, leggermente tannico, con odore intensamente vinoso e con profumo di mammola.
Il vino Chianti Classico può essere consumato come vino giovane, ma è ben nota la sua vocazione ad un medio e lungo invecchiamento, con cui matura colore, profumo e sapore inconfondibili.
Il “disciplinare” che regola la miscela di uve prevedeva: Sangiovese, Canaiolo, Trebbiano e Malvasia. Dalla vendemmia 2006 il nuovo “disciplinare” elimina l’aggiunta di uve bianche (Trebbiano e Malvasia).

Link al sito ufficiale del Consorzio del Chianti Classico

In foto: fascette distintive del vino Chianti Classico DOCG

Informazioni:
Ufficio Cultura

tel. 055 8545245 - e-mail: m.covino@comune.greve-in-chianti.fi.it
Ufficio Informazioni Turistiche:

tel. 055 8546299 - e-mail: info@turismo.greveinchianti.eu
 
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!