È stato portato a termine il restauro dell’antico organo della Pieve di San Cresci da parte della prestigiosa ditta Vincenzo Mascioni di Cuvio (Varese)

foto

vai ]

 

Prodotti tipici - a spasso per Greve in Chianti

Vino chianti classicoLa zona di produzione del vino Chianti Classico, con i suoi circa 70.000 ettari di superficie, è la D.O.C.G. più estesa d’Italia.
La prima distinzione per capire questo vino ed il suo territorio riguarda l’area di appartenenza, ovvero il Chianti, che si distingue in Chianti fiorentino e in Chianti senese.
Il primo, del quale il Comune di Greve in Chianti fa parte, è caratterizzato innanzitutto da due lunghe valli che lo percorrono da sud verso nord. Prendendo come punto di riferimento i Monti del Chianti, che ad est dividono il Chianti Classico dalla Valle dell’Arno, si incontrano successivamente la Val di Greve e poi la Val di Pesa.
In entrambe queste valli, i lati generalmente più adatti alla coltivazione della vite e del sangiovese (con le dovute ed ovvie eccezioni) sono quelli posti alla destra orografica dei rispettivi fiumi. Questi fianchi, a loro volta tagliati da torrenti che scendono perpendicolarmente al corso del fiume, sono mossi da una serie di crinali, tra loro paralleli, il cui lato esposto a sud è a sua volta quello adatto alla coltivazione della vite.
Nel caso specifico del territorio comunale di Greve in Chianti, si possono poi individuare due grandi sottozone. La prima corrisponde praticamente a tutta la Valle della Greve, dove si trovano per esempio le famose località di Ruffoli e di Lamole; la seconda si colloca quasi a metà della Val di Pesa ed è conosciuta come la Conca d’Oro di Panzano.
Quest’ultima è senza dubbio quella che negli ultimi quindici-venti anni ha dato vita ad alcuni dei migliori vini della Toscana.
Accanto al vino, nel territorio di Greve in Chianti si producono un eccellente olio extravergine d’oliva e un ottimo formaggio caprino da agricoltura biologica.
Uscendo dal settore agricolo, il territorio grevigiano è famoso per la produzione del cotto e per l’estrazione dell’arenaria. Le cave di argilla del Ferrone, quelle di pietra serena e di pietra forte hanno fornito nei secoli i materiali con i quali sono stati costruiti i più illustri monumenti di Firenze.

Il vino

L’olio

I materiali

Informazioni:
Ufficio Cultura

tel. 055 8545245 - e-mail: m.covino@comune.greve-in-chianti.fi.it
Ufficio Informazioni Turistiche:

tel. 055 8546299 - e-mail: info@turismo.greveinchianti.eu
 
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!