È stato portato a termine il restauro dell’antico organo della Pieve di San Cresci da parte della prestigiosa ditta Vincenzo Mascioni di Cuvio (Varese)

foto

vai ]

 

I luoghi della fede - a spasso per Greve in Chianti

Pieve di San Leolino a PanzanoPieve di San Leonino a Panzano

Affacciata sulla via Chiantigiana, a poco più di un chilometro dal Castello di Panzano, la Pieve di San Leolino (a cui si accede attraverso una strada introdotta da un elegante tabernacolo seicentesco recentemente restaurato) è ricordata fin dal X secolo, e si presenta oggi nelle forme romaniche con cui venne ricostruita nella prima metà del XII secolo.
La facciata, nella forma attuale a capanna, è preceduta da un porticato rinascimentale su colonne di arenaria di ordine tuscanico eretto nel XV secolo, quando la pieve divenne patronato dell’Ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova.
L’interno, a tre navate scandite da archi sorretti da pilastri quadrangolari, custodisce un ricco patrimonio di opere d’arte, tra le quali un dossale duecentesco attribuito a Meliore rappresentante la Madonna col Bambino tra i Santi Pietro e Paolo, un trittico trecentesco rappresentante la Madonna col Bambino e lo sposalizio mistico di Santa Caterina tra i Santi Paolo e Pietro del Maestro di Panzano, un polittico raffigurante la Madonna col Bambino e Santi eseguito da Mariotto di Nardo nel 1421, e due tabernacoli in terracotta invetriata del XVI secolo ascrivibili a Giovanni della Robbia.
Pregevole il Battistero, con un affresco (restaurato) di Raffaellino del Garbo raffigurante il Battesimo di Cristo; da notare, infine, l’organo, firmato da Demetrio Bruschi (1889).

Foto gentilmente concessa da Andrea Rontini

Informazioni:
Ufficio Cultura

tel. 055 8545245 - e-mail: m.covino@comune.greve-in-chianti.fi.it
Ufficio Informazioni Turistiche:

tel. 055 8546299 - e-mail: info@turismo.greveinchianti.eu
 
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!